L’unica Polizza con Auto inclusa-Noleggio a Lungo Termine

Vuoi guidare un’auto nuova senza acquistarla? Ora pensa che farlo è più semplice che immaginarlo. Con Overform Assicura Agenzia UnipolSai e Car Server hai l’esclusivo servizio di noleggio a lungo termine con tutto incluso: auto nuova, bollo, manutenzione, cambio gomme, soccorso stradale, assistenza h24, assicurazione (FRANCHIGIE ZERO). E mantieni la tua classe bonus/malus. Tutto in comode rate mensili anche senza anticipo.

Il Noleggio a Lungo Termine Innovativo è la prima e unica assicurazione con l’auto inclusa.

Per arricchire ulteriormente la gamma di proposte da offrire ai nostri Clienti, è nato il nuovo progetto N.L.T.I., seguendo l’ inversione di tendenza culturale che porta dal “possesso” all’”utilizzo” di beni materiali.

UnipolSai è l’unica Compagnia a proporre la possibilità di noleggio di auto a privati attraverso la propria rete agenziale, grazie al partner Car Server, tra i leader nel mercato italiano, e a garantire tutti i vantaggi di una polizza Auto individuale tradizionale.

Principali vantaggi:

Prima tra tutte le novità a beneficio del Cliente, la possibilità di mantenere la propria storia assicurativa, e quindi la propria classe di merito, anche assicurando un veicolo a Noleggio.

Grazie ad una polizza KM&Servizi molto ricca di garanzie e con una scontistica dedicata importante, l’offerta è ancora più unica.

Questa la nostra proposta assicurativa:

• RCA (franchigia ZERO)

• RCA Extra (franchigia ZERO)

• Incendio (franchigia ZERO)

• Furto (franchigia ZERO)

• Eventi sociopolitici e naturali (franchigia ZERO)

• Kasko (franchigia €500)

• Cristalli (franchigia ZERO)

• CVT Extra (franchigia ZERO)

• Tutela Legale (franchigia ZERO)

• Assistenza

• Unibox e Spese di recupero Unibox

E con la riparazione diretta, in caso di sinistro, per il Cliente non esisteranno  scoperti e franchigie, ad esclusione della garanzia  Kasko per la quale è stata introdotta una franchigia fissa di 500€.

Inoltre il Cliente potrà godere dei servizi  e dei vantaggi garantiti dai dispositivi Unibox e approfittare del finanziamento di Finitalia  a tasso zero per il pagamento del premio di polizza in comode rate mensili.

La nostra ricca offerta assicurativa è abbinata a contratti di noleggio, della durata dai 24, 36, 48 o 60 mesi, prestati grazie al partner Car Server, che offrono:

• Ampia scelta di veicoli in pronta consegna o  personalizzabili

• Ritiro e permuta dell’usato

• Anticipo da 0 a 30% del valore del veicolo selezionato

• Nessun onere amministrativo

• Manutenzione ordinaria e straordinaria sempre incluso

• Cambio gomme incluso

• Gomme termiche incluse

• Conguaglio kilometraggio annuo

Risk management assicurativo, tra Europa e Italia

Si riscontra una singolare sintonia tra Mervyn King, governatore della Banca d’Inghilterra nel decennio cruciale che va dal 2003 al 2013 (le cui recenti riflessioni sono state pubblicate anche nel nostro Paese), e i messaggi in materia di rischio e incertezza che l’ANRA, ossia l’associazione che dal 1972 raggruppa i Risk Manager e i Responsabili delle assicurazioni aziendali nostri connazionali, continua meritoriamente a diffondere nella cultura d’impresa nazionale.

Definiamone i termini: «il rischio riguarda eventi che si possono indicare con precisione, in base all’esperienza passata, sia la natura dell’esito futuro sia la probabilità che si verifichi», mentre «l’incertezza riguarda eventi di cui non è possibile indicare, e nemmeno immaginare, tutti i possibili esiti futuri, e a cui non è possibile associare una certa probabilità che si verifichi questo o quell’esito» (M. King, La fine dell’alchimia, il Saggiatore, Milano 2017 pag. 122).

Appurato che una delle funzioni chiave dell’economia di mercato è collegare il presente a un futuro carico di incertezze e rischi, risulta abbastanza singolare constatare quanto sia il pensiero economico che quello manageriale manifestino una profonda riluttanza a metabolizzare tale dato di fatto.

Concentrandoci sul target di ANRA, risultano in tutta chiarezza le differenze che corrono tra il dato europeo e quello italiano. A partire dagli aspetti strutturali degli attori economici in campo, che per il nostro Paese coinvolgono non tanto la quasi totalità di imprese di piccola dimensione tendente al micro, quanto la particolare sovrapposizione della proprietà familiare con la gestione aziendale. Al tempo stesso, la scarsa presenza a livello di organico di figure professionali qualificate da titoli universitari. Difatti il 90% delle Piccole Imprese e l’82% delle Medie Imprese non hanno al proprio interno un Risk Manager

Per quanto riguarda il panorama continentale, un convegno promosso dalla federazione europea FERMA, cui aderisce ANRA, aveva evidenziato che «le aziende sottolineano l’importanza del coinvolgimento diretto del CDA. Ed è chiaro che senza il supporto del CDA, il processo di Risk Management non può funzionare. La maggior parte delle aziende europee ha dichiarato di avere in atto processi di formazione e di aggiornamento per mantenere costantemente informati il board e gli alti dirigenti sull’esposizione al rischio dell’impresa: i rischi principali vengono regolarmente comunicati alla direzione nel 70% delle organizzazioni. È evidente che costruire un efficace processo di questo tipo richiede un canale informativo per i temi legati al rischio. Il 75% degli intervistati ha citato la funzione del rischio come un canale attraverso cui le informazioni, l’analisi e le indicazioni relative ai rischi raggiungono gli alti dirigenti».

A fronte di tale situazione, secondo l’Osservatorio Permanente sul Risk Management nelle PMI italiane di Risk Governance ‐ Politecnico di Milano, nel nostro Paese si rilevano numeri allarmanti: «il 47% delle aziende percepisce oggi il rischio esclusivamente come un fattore negativo da evitare, percentuale che sale al 68% nelle piccole imprese. Invece, va in ogni modo sottolineato come il rischio sia un evento reale, con cui confrontarsi in qualsiasi azione umana o imprenditoriale e, quindi, deve essere gestito come tale, considerando anche la componente di opportunità che è insita in esso».

Saverio Zavaglia

CEO

Overform Assicura